Festival 2010 (XXVIII edizione)

Con il contributo di:

Comune di
Camogli
Comune di
Recco
Comune di
Pieve Ligure
Regione Liguria
Provincia di Genova

Festival Camogli in Musica - Inverno
Festival Classica in Paradiso
Festival Camogli in Musica - Estate
Pieve Classica
Recco in Musica
Concerto degli Auguri

Torna alla Homepage

FESTIVAL CAMOGLI IN MUSICA - INVERNO

Domenica 7 febbraio ore 16.30 - Fondazione Remotti, Camogli

GIUSEPPE GRECO, pianoforte

Omaggio a Chopin e a Schumann nel 200° anniversario della nascita

Una grande promessa del concertismo italiano: a soli 20 anni vincitore di prestigiosi concorsi internazionali, diplomato con lode all'Accademia Nazionale "Santa Cecilia" di Roma, definito da bruno Canino “magnifico, artista completo e maturo”, Giuseppe Greco ha già al suo attivo una ricca carriera concertistica; a Camogli propone un grande programma dedicato a due tra i massimi compositori della storia della musica, Chopin e Schumann, di cui nel 2010 ricorre l’anniversario.

F. Chopin:
4 Mazurke op. 30 / Improvviso n. 3 op. 51 / Ballata n. 4 op. 52 / Polacca op. 53 Eroica / R. Schumann: Carnaval op. 9

Vai al CD

Domenica 21 febbraio ore 16.30 - Fondazione Remotti, Camogli

BETTINA BLOCK, mezzosoprano
CORRADO POZZOLI, pianoforte

“Das ist Berlin wie's weint, das ist Berlin wie's lacht” (Berlino che ride, Berlino che piange)

Un concerto-spettacolo (con proiezioni di immagini e filmati originali) che “racconta” due facce di Berlino: quella spensierata del cabaret e dell’operetta anteguerra e quella della distruzione, della divisione, della dittatura e, infine, della caduta del muro.

Meisel- Balz: Berlin bleibt doch Berlin (Berlino è sempre Berlino)
F.Holländer - Th. Tiger (K.Tucholsky)
Zieh dich aus, Petronella! (Spogliati, Petronella!)
Guck doch nicht immer nach dem Tangogeiger hin (Smetti di guardare il suonatore di tango!)
Wenn ich mir was wünschen dürfte (Se potessi desiderare qualche cosa)
A. Conradi: Das ist Berlin wie's weint, das ist Berlin wie's lacht (Berlino che ride, Berlino che piange)
W.Kollo-R.Bernauer-R.Schanzer: Unter den Linden
R.M.Siegel – A. von Pinelli: Ich hab’ noch einen Koffer in Berlin (Ho lasciato una valigia a Berlino)
Reinhard Mey: Grenze (Linea di separazione) / Im Tyrannis (Dittatura) Das ist mein Berlin (È questa la mia Berlino) / Berlin tut weh (Berlino fa male)

Domenica 28 febbraio ore 16.30 - Fondazione Remotti, Camogli

LORENZO MONTENZ, arpa
ANNA MANCINI, flauto

Due virtuosi del loro strumento, per un programma incentrato sul Romanticismo e sulle tradizioni popolari, che valorizza appieno la smagliante tavolozza sonora dell’arpa e del flauto.

G. Bizet: Entr’acte / Seguidilla
R. Galli: Fantasia su Rigoletto - C. Salzedo: Variazioni op. 28 n. 2
G. Briccialdi: Variazioni sull’Aria di Berta da Il Barbiere di Siviglia / Fantasia su La Traviata
V. Monti: Czardas - H. Trnecek: Grande Fantasia da concerto su La Moldava

Sabato 6 marzo ore 21.00 - Teatro San Giuseppe, Ruta di Camogli

TARAS PIANO TRIO

Radim Kresta, violino - Václav Petr, violoncello
Hana Volkova, pianoforte

Vincitore di molti importanti concorsi internazionali, il Taras Piano Trio, di Praga, propone un programma che percorre la storia della letteratura per questa formazione attraverso grandi capolavori dal ‘700 al ‘900.

W. A. Mozart: Piano trio Si b maggiore KV 254
L. van Beethoven: Piano trio Re maggiore op. 70 n. 1 Geister
B. Martinu: Piano trio Re minore n. 2
D. Šostakovic: Piano trio op. 8, n. 1 (1923)

Domenica 21 marzo ore 16.30 - Teatro San Giuseppe, Ruta di Camogli

STEFANO LIGORATTI, pianoforte

Nato nel 1986, Stefano Ligoratti è davvero un musicista a 360 gradi: diplomato in Organo e composizione organistica con il massimo dei voti e la lode, in Pianoforte con il massimo dei voti, lode e menzione d'onore, in Clavicembalo, in Direzione d'Orchestra, ha conseguito anche il Diploma di pianoforte del Biennio specialistico ad indirizzo concertistico e sta ultimando gli studi di composizione. Nel 2005 ha fondato l'Orchestra sinfonica "Classica Viva", della quale è Direttore stabile e ha dato vita alla Casa Editrice musicale "ClassicaViva", di cui è Direttore Artistico.. Nel gennaio 2010 ha vinto il Primo premio al Concorso Pianistico Europeo "Città della Spezia" "Mario Fiorentini", il premio speciale del pubblico, e quello per il candidato più giovane.

J. S. Bach:
Fantasia cromatica e Fuga BWV 903
Toccata in mi minore BWV 914
Bach-Busoni: “Ciaccona” dalla Partita II per violino solo BWV 1004
F. Chopin:
Scherzo n. 2 op. 31 in sib min.
Scherzo n. 3 op. 39 in do# min.
Notturno op. postuma in mi min. op. 72 n. 1
Notturno op. postuma in do# min.
Andante spianato e Grande Polacca brillante op. 22

torna su

FESTIVAL CLASSICA IN PARADISO

Domenica 4 aprile - Recco - Santuario N. S. del Suffragio, ore 21

Concerto per la Santa Pasqua

ENSEMBLE "ENERBIA"

Maddalena Scagnelli, salterio e voce - Franco Nobis, flauti e voce
Adriano Sangineto, arpa gotica - Paolo Simonazzi, ghironda
Paolo Astori, voce e percussioni

“Per Viam”
Viaggio musicale lungo le Vie di Pellegrinaggio

L’Ensemble “Enerbia” è formato da musicisti dalla formazione assai ampia che spazia dalla ricerca etnomusicologica alla didattica, dall’uso degli strumenti antichi e dalla loro costruzione all’esecuzione vocale. Si impegna a far rivivere in tutta la sua straordinaria vitalità e bellezza il repertorio musicale antico, con particolare riferimento a quello tardo medievale. Il concerto presenta una silloge delle più belle melodie dell’Antifonario di Bobbio (XIV sec.) accostate a brani tratti dalle Cantigas de Santa Maria (XIII sec.) e ad altri canti e brani strumentali coevi, che tracceranno un viaggio musicale lungo la vie del pellegrinaggio medievale, in particolare la Via Francigena e il Cammino di Santiago. E’ qui rappresentato un Medioevo pieno di luce e di gioia, dove trionfa la figura della Vergine Maria e la simbologia a Lei connessa: rose e viole, gigli candidi, stelle splendenti e fulgore di suoni.

Domenica 11 aprile - Sori - Oratorio S. Erasmo, ore 17,30

Stefano Pagliani, violino - Valerio Giannarelli, violino
Demetrio Comuzzi, viola - Paolo Ognissanti, violoncello
Marco Vincenzi, pianoforte

Concerto per la raccolta di fondi per il Progetto Emergenza Haiti della Comunità di Sant’Egidio

Omaggio a Robert Schumann nel bicentenario della nascita

R. Schumann (1810-1856)
Quartetto in Mi b magg. op. 47 per pianoforte e archi
Quintetto in Mi b magg. op. 44 per pianoforte e archi

Stefano Pagliani, primo violino solista dell’orchestra del Teatro alla Scala, Valerio Giannarelli, primo violino dell’Ensemble Hyperion e titolare di violino presso il Conservatorio di Genova, Demetrio Comuzzi, violista del Nuovo Quartetto Italiano, Paolo Ognissanti, primo violoncello dell’Orchestra della R.A.I. di Napoli e di altre prestigiose orchestre, Marco Vincenzi, Prix de Virtuosité di pianoforte al Conservatoire Superieur di Ginevra, titolare di pianoforte principale presso il Conservatorio di Genova: cinque grandi musicisti uniti per un grande scopo, quello di aiutare la Comunità di Sant’Egidio nell’opera di ricostruzione ad Haiti.

Vai al CD

Sabato 24 aprile - Sori - Oratorio S. Erasmo, ore 21

TRIO MARINETTI
Stefano Maffizzoni, flauto - Riccardo Malfatto, violino - Lorella Ruffin, pianoforte
con la partecipazione del violoncellista Ludovico Armellini

"Virtuosi all’Opera"

W. A. Mozart: Sinfonia n. 36 in Do magg. KV 425 “Linzer” (Trascr. di J. N. Kummel)
G. Verdi: Fantasia sul Rigoletto op.38 (Trascr. di Franz e Karl Doppler)
G. Donizetti: Trio in Sol magg. op.119
F. Doppler: Duettino americano op. 37

“Un arco, un fiato, un pianoforte… per una tavolozza timbrica diversificata, dalle molteplici possibilità d’effetto”: cosi la critica ha accolto il Trio Marinetti, impostosi come una delle migliori e consolidate formazioni del panorama concertistico italiano, suonando per le più importanti istituzioni musicali. In questo concerto, riscopre le tematiche virtuose e brillanti del 700 e dell’’800.

Venerdì 30 aprile - Bogliasco - Sala Bozzo, ore 21

Concerto lirico

Maria Simona Cianchi e Melitta Lintner, soprani
Angiolina Sensale, pianoforte

Quando la voce è donna:
suggestioni di un universo al femminile tra melodramma, operetta e musical

W. A. Mozart: Der hölle rache (da Il flauto magico)
A. Catalani: Ebben n’andrò lontana (da La Wally)
G. Menotti: Aria di Lucy (da Il telefono)
E. Kalman: Aja, Aja (da La Principessa della Cazarda)
C. Lombardo Ranzato: Frou Frou del Tabarin (da La duchessa del bal tabarin)
G. Puccini: Vissi d’arte (da Tosca) / In questa reggia (da Turandot)
G. Verdi: Anch’io dischiuso un giorno (da Nabucco) / Tacea la notte placida (da Il Trovatore)
J. Offenbach: Aria della Bambola (da I Racconti di Hoffmann)
A. Ponchielli: Suicidio (da La Gioconda)
L. Bernstein: Glitter and be gay (da Candide)

Due splendide voci, due tipologie dello stesso registro vocale: Melitta Lintner, soprano di coloratura, che si spinge alle note estreme del pentagramma, e Maria Simona Cianchi, soprano lirico-spinto, caratterizzato dall’intensità degli accenti e dalla corposità della voce, unite dal sapiente accompagnamento di Angiolina Sensale.

Domenica 9 maggio - Pieve Ligure - Teatro Circ. M. Massone, ore 17

QUARTETTO FAUVES

Dario Cazzani, 1° violino - Patrizio Castiglia, 2° violino
Elisa Floridia, viola - Giacomo Gaudenzi, violoncello

Beethoven e Schumann

L. v. Beethoven: Quartetto per archi in Mi b magg. op. 74, Le Arpe
R. Schumann: Quartetto per archi in La min. op 41 n. 1

Il Quartetto Fauves nasce nel 2007 dal desiderio di quattro giovani strumentisti di cimentarsi con la vasta letteratura del quartetto per archi. Dal momento della sua fondazione si dedica alla più ampia varietà di esperienze artistiche, dal classico al contemporaneo. Si sta perfezionando alla Scuola di Musica di Fiesole con Andrea Nannoni.

Vai al CD

Sabato 15 maggio - Avegno - Chiesa Parrocchiale S. Pietro Apostolo, ore 21

GRUPPO SPONTANEO TRALLALERO
e ESTRO IN TRIO

(Laura Parodi, voce - Giuseppe Laruccia, clarinetti, flauti, percussioni - Claudio Rolandi, fisa, voce)
Mauro Bozzini, voce recitante

Cascine e Lanterne

Uno spettacolo che vede sullo stesso palco una “Squadra” di canterini di trallalero, formazione storica nell’ambito del canto tradizionale genovese a cappella, unico al mondo per il suo particolare stile “ad imitazione strumentale”, assieme a musicisti di chiara fama, da svariati anni attivi protagonisti della scena musicale italiana ed europea, e a una delle interpreti femminili di maggior spicco del canto tradizionale italiano, Laura Parodi. Cascine e Lanterne, simbolicamente rappresenta la cultura tradizionale del Nord Ovest d’Italia, in un incalzante intreccio di canti e musiche tradizionali, dai Trallaleri dell’angiporto genovese alle canzoni sull’emigrazione per mare e per terra e al repertorio da ballo delle feste di paese nei cortili e nelle piazze.

Sabato 22 Maggio - Recco - Chiesa di S. Michele, ore 21

PIETRO RIVETTI, oboe - FABRIZIO FANCELLO, organo

Sonorità barocche e romantiche a confronto

Musiche di Corelli, Haendel, Loeillet, Franck

La sonorità limpida, piena ed intensa dell’oboe di Pietro Rivetti e l’intensità interpretativa di Fabrizio Fancello, organista titolare della Cattedrale di S. Lorenzo in Genova, per questo concerto che evidenzia differenze e continuità tra due grandi periodi musicali.

Sabato 29 maggio - Camogli - Oratorio SS. Prospero e Caterina, ore 21

DUO ESPOSITO - GHIGLIONE

Paola Esposito, mandolino - Francesca Ghilione, chitarra

La voce del mandolino: programma romantico per mandolino e chitarra

G. Monni: L'incanto di una sera - G. Sartori: Non ti vedrò più
A. Amadei: Mentre cade la neve
R. Calace: Bolero / Serenata malinconica / Mazurca / Tarantella
P. Silvestri: Burlesca J. Sgallari: Serenata ungherese
S. Salvetti: Nuvole grigie - C. Machado: 2 brani da Suite Brasileira

Due giovani musiciste: Paola Esposito, spalla dell'Orchestra a Pizzico Ligure diretta da Carlo Aonzo e con un’intensa attività didattica e concertistica in diverse formazioni; Francesca Ghilione, migliore chitarrista italiana diplomata del 2000 alla Rassegna "Migliori Diplomati d'Italia", invitata a Rio de Janeiro dal grande compositore brasiliano Carlos Machado per partecipare come solista all'incisione del suo ultimo album. In questo concerto presentano i più bei brani romantici per mandolino e chitarra.

Sabato 5 giugno - Cicagna - Palazzetto Poliuso (Viale Italia) , ore 21

BIRKIN TREE TRIO

Fabio Rinaudo, uilleann pipes - Michel Balatti, flauto traverso irlandese - Daniele Caronna, chitarra

Irlanda: paesaggi sonori

Tre strumenti: il flauto, la cornamusa, la chitarra; uno stretto dialogo musicale a tre parti, in bilico tra virtuosismo e pathos, alla scoperta degli sterminati paesaggi sonori della musica irlandese. Il ritmo e l’energia di reels, jigs e hornpipes si alternano con il lirismo di slow airs e brani lenti, in uno spettacolo in cui vengono affrontati tutti gli aspetti tipici del repertorio strumentale irlandese. Nel corso della loro lunga carriera i Birkin Tree hanno tenuto più di millecinquecento concerti in Italia ed in Europa e sono l'unica formazione italiana - ed una delle pochissime nel mondo - ad esibirsi regolarmente in Irlanda, dove hanno suonato in alcuni tra i più importanti festival.

Venerdì 18 Giugno - Recco - Chiesa di S. Giovanni - ore 21

GIANCARLO PARODI, organo

Concerto di inaugurazione dell’organo restaurato In collaborazione con la Parrocchia di S. Giovanni di Recco

torna su

FESTIVAL CAMOGLI IN MUSICA - ESTATE

Sabato 26 giugno - ore 21.15 - Chiesa Millenaria di Ruta

ILYA GRUBERT, violino
CLAUDIO PIASTRA, chitarra

Uno dei violinisti più rinomati a livello mondiale, interprete della grande tradizione virtuosistica russa, Ilya Grubert, già vincitore dei tre più importanti concorsi internazionali (il Sibelius di Helsinki, il Paganini di Genova ed il Cajkovskij di Mosca), con una carriera che l’ha portato ad esibirsi nei teatri più importanti del mondo, si esibisce in duo con il chitarrista Claudio Piastra: solista di fama internazionale, che vanta importanti incisioni discografiche e numerosi riconoscimenti, tra cui il "Globe" dell'American Records Guide. Grubert suona un violino Pietro Guarnieri del 1740.

Musiche di Paganini, Schubert, De Falla

Domenica 4 luglio - ore 21.15 - Chiostro del Boschetto

ENSEMBLE VOX ANTIQUA
Naimana Casanova, Elisa Moretto, Caterina Boetto, Se Mun Chang, Liuba Grishina, Alessandro Sartini, Giampaolo Caviglia, Massimo Marinelli, Iyad Dwaier, Thomas Hansen, Luca Moretti: voci
Luca Soattin: liuto, chitarra barocca - Edoardo Valle: violoncello Matteo Rabolini: percussioni
Marco Bettuzzi: voce e direzione

“Madonna mia pietà”: l’amore fra cielo e terra

Vox Antiqua nato nel 2001 come laboratorio di musica vocale polifonica col nome di Ensemble Polifonico del Conservatorio Paganini e diretto fin dalla fondazione da Marco Bettuzzi, si è dedicato da subito allo studio della prassi esecutiva del repertorio antico, in particolare madrigalistico e mottettistico del Rinascimento italiano, nonché del primo barocco. Il programma qui proposto restituisce attraverso il canto le sfumature di ogni stato d’animo che l’uomo rivela, nell’amore terreno come in quello divino.

Musiche di Monteverdi, Des Prez, De Rore , Di Lasso, Marenzio, Dalza, Gesualdo, Donato, Gastoldi.

Sabato 10 luglio - ore 21.15 - Chiostro del Boschetto

LA ROSSIGNOL
Liliana Baronio, danza - Roberto Quintarelli, contraltista, danza
Matteo Pagliari, flauti diritti, traversa, flauto a tamburo, cornamuse
Francesco Zuvadelli, organo positivo, ghironda
Domenico Baronio, liuti, chitarrino, colascione, percussioni

Canti e danze rinascimentali per le feste dei poveri e dei re

Il contesto naturale della musica nel Rinascimento è la festa, che rappresenta, da un lato, l’autocelebrazione della magnificenza dei regnanti, dall’altro le manifestazioni autentiche del popolo e il suo senso di condivisione collettiva. Avvalendosi di strumenti d’epoca che consentono effetti e sonorità molto suggestive, il programma, proposto in costume, è un rigoroso, ma piacevolissimo ed accattivante viaggio nella musica per la festa composta tra il XV ed il XVI. Il gruppo La Rossignol si occupa di musica e danza antica da più di vent’anni, portando questo repertorio in tutto il mondo e incidendo venti CD.

Domenica 18 luglio - ore 21.15 - Kulm di Portofino Vetta

ORCHESTERVEREIN HILGEN
70 elementi
JOHANNES STEERT direttore

L’ Orchesterverein Hilgen è, per ricchezza e varietà della strumentazione, una delle orchestre sinfoniche di soli fiati di primo piano in Germania. Fondata nel 1976, da più di 15 anni l’orchestra è diretta da Johannes Steert, già 1° direttore dell’Opera di Colonia e contemporaneamente dell’orchestra della WDR (Televisione Regionale Germania Ovest). Vincitrice per ben tre volte del Concorso Nazionale d’orchestra del Consiglio Tedesco di Musica, l’Orchesterverein Hilgen si distingue per la “sonorità meravigliosa dei coloriti e per l’altissimo livello tecnico dei solisti”.

Musiche di: Wagner, Bernstein, Cajkovskij, Puccini, Strawinsky, Respighi, Rota.

Sabato 24 luglio - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

MAURIZIO ZANINI, pianoforte

Omaggio a Schumann e Chopin nel bicentenario della nascita

Pianista e direttore d’orchestra, già vincitore del Concorso Pianistico Internazionale “Dino Ciani” e dell’Oscar Internazionale della Critica “Maschera d’Argento” per la Musica Classica, Maurizio Zanini ha tenuto concerti in Europa, Sud America e Stati Uniti, ospite delle sale più prestigiose. I suoi recitals e concerti con orchestra sono stati trasmessi da RAI e Radio Classica, BBC e London Classical FM, Radio France.

Lunedì 2 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

PIETRO DE MARIA, pianoforte

Omaggio a Chopin nel bicentenario della nascita

Pietro De Maria è ormai riconosciuto dalla critica una delle stelle più fulgide del nostro firmamento pianistico: "Un poeta del suono e un mago della tastiera”. Le sue straordinarie qualità lo rendono perfetto interprete di Chopin, del quale ha registrato, per Decca, l’integrale pianistica (unico pianista italiano ad averla eseguito in pubblico!).

Lunedì 9 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

MICHAIL LIFITS, pianoforte
Vincitore del 57° premio Busoni di Bolzano

Il giovane pianista Uzbeko (nato nel 1982) ha già al suo attivo oltre quindici anni di carriera concertistica in tutto il mondo, coronata da importantii premi ai più prestigiosi concorsi internazionali, tra cui l’”Hilton Head International Piano Competition” in USA e il 57esimo Premio Busoni di Bolzano; nella stagione 2009/2010 ha debuttato al Carnegie Hall di New York.

Musiche di Beethoven e Chopin

Vai al CD

Venerdì 13 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

DUO ARCOBALENI
Maurizio Ben Omar, percussioni - Silvia Belfiore, pianoforte

Mediterraneus: omaggio alle culture mediterranee

Molti compositori dell’area del Mediterraneo hanno scritto una partitura per il duo Arcobaleni: ogni pezzo nasce da una forte influenza dalla musica tradizionale dei diversi Paesi coinvolti, e ne risulta un’affascinante unione di culture, religioni, stili ed etnie. In questo concerto, accanto a Silvia Belfiore al pianoforte, Maurizio Ben Omar, uno dei più importanti percussionisti solisti internazionali, suonerà vibrafono, marimba, wood blocks, temple blocks, tom tom, bonghi, cassa a pedale, cimbali, tam tam. Il Duo Arcobaleni, costituito nel 2002, collabora con importanti compositori contemporanei, esibendosi in tutta Europa, USA e Brasile.

Vai al CD

Lunedì 16 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

MILANO SWINGTET
Alfredo Ferrario, clarinetto - Paolo Alderighi, pianoforte
Massimo Caracca, batteria - Stan Caracciolo, chitarra acustica

Concerto Jazz

Ritorna a Camogli, dopo il grande successo del 2008, questo gruppo formato da quattro dei più brillanti musicisti europei in questo campo, uniti dalla passione per lo swing e dallo scopo di proporre ad un pubblico non necessariamente specializzato il jazz classico in forma cameristica.

Vai al CD

Sabato 21 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

GIUSEPPE ANDALORO, pianoforte

28 anni, una carriera folgorante: concerti in tutto il mondo, premio per Merito Artistico dal Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali nel 2005, Premio A.GI.Mus.2006 Miglior Giovane Artista dell'Anno, Premio Vittorini 2009 per la Musica, Medaglia d'Oro al prestigiosissimo “London International Piano Competition” nel 2002, e, nel 2005, al Concorso Pianistico Internazionale Busoni di Bolzano… E’ considerato uno dei massimi esponenti del concertismo internazionale della sua generazione.

Musiche di Bach/Busoni, Schumann, Rachmaninov, Liszt, Prokofiev.

Sabato 28 agosto - ore 21.15 - Cenobio dei Dogi

MARCELLO NARDIS, tenore
DARIO BONUCCELLI, pianoforte

Progetto Beethoven: Integrale dei Lieder
Prima parte
(la seconda parte è già programmata per il festival 2011)

Quest’anno l’appuntamento col Progetto Beethoven è dedicato a una parte della produzione beethoveniana assai meno nota delle Sonate o dei Quartetti, ma non meno importante: Beethoven scrisse “canzoni” (lieder) lungo tutto l’arco della sua vita, ed esse hanno un grande valore, oltre che musicale, anche per la comprensione più intima del compositore. Marcello Nardis, riconosciuto dalla critica tra i migliori liederisti italiani della sua generazione, e Dario Bonuccelli propongono in questo concerto il capolavoro del ciclo An die ferne Geliebte (All'amata lontana) e altri lieder, in particolare quelli su testo di Goethe.

Vai al CD

Sabato 11 settembre - ore 21.15 - Fondazione Remotti

EMANUELE SEGRE, chitarra

Aspettando il Concorso Chiesa

Il grande chitarrista di fama mondiale, Emanuele Segre, allievo di Ruggero Chiesa, per questo concerto che vuol essere un preludio al Concorso Internazionale che si svolgerà a Camogli il 17, 18 e 19 settembre.

Musiche di Sor, Tarrega, Kovatz, Castelnuovo-Tedesco.

Vai al CD

torna su

PIEVE CLASSICA

Domenica 10 ottobre - ore 17

HONGBO QUAN, pianoforte
Musiche di Scarlatti, Mozart, Chopin, Liszt.

Domenica 17 ottobre - ore 17

TEOFIL & FAMILY
TEOFIL MILENKOVICH, violino
con la partecipazione di:
Maria Carla, Timossena, Atanassie e Zoran Milenkovich
al pianoforte Dario Bonuccelli

Musiche di Verdi, Corelli, Kreisler, Wieniawski, Brahms, Sarasate, Fibich, Monti.

Domenica 24 ottobre - ore 17

SULLE ALI DEL CANTO
dalla romanza da salotto alla canzone d’Autore, tra melodramma e operetta

Susie Georgiadis, soprano - Kim In Hui, baritono
Angiolina Sensale, pianoforte

Musiche di Gounod, Bizet, Puccini, Verdi, Tosti, Gastaldon

Domenica 10 novembre - ore 17

DUO ROZADO - GHILIONE
Roberto Rozado e Francesca Ghilione, chitarre

Musiche di Fauré, Nobre, Pujol, Ginastera, Gismonti.

torna su

FESTIVAL RECCO IN MUSICA

Domenica 14 novembre - ore 17

PIETRO PAPAGNA
pianoforte

D. Scarlatti: Sonata K 380
D. Scarlatti: Toccata K 141
D. Scarlatti: Sonata K 517
L.V. Beethoven: Sonata op. 2 n. 1
F. Chopin: Notturno op. 9 n. 2
F. Chopin: 2 Studi op. 10
F. Liszt: Deux melodie russes (Arabesques)
S. Prokofiev: Montecchi e Capuleti (dall’op. 75)
S. Prokofiev: Suggestione diabolica op. 4 n. 4

Domenica 21 novembre - ore 17

LORENZO MONTENZ
arpa

D. Buxtehude: Suite d’amour
F. J. Naderman: Sonata n. 6 in D min.
N. Ch. Bochsa: Impromptu
C. Saint Saens: Fantasia op. 95
M. P. Dalvimare: Sonata op. 14 n. 2
H. Trnecek: Fantasia op. 43 Die Moldau

Domenica 28 novembre - ore 17

FOLKE GRÄSBECK
pianoforte
DUO
Giovanna Vivaldi, violoncello – Giovanni Wael Carta, pianoforte
TRIO
Giulia Ermirio, violino - Domenico Ermirio, violoncello - Chris Iuliano, pianoforte

Omaggio a Jean Sibelius
in occasione della presenza in Italia di Folke Gräsbeck, pianista finlandese, docente presso l’Accademia Sibelius di Helsinki, direttore artistico del festival annuale “Sibelius in Korpo”, studioso e specialista della produzione cameristica del grande compositore, di cui ha registrato integralmente oltre 90 composizioni inedite.

Tre brevi pezzi per pianoforte
Trio in do magg. Lovisa JS 208
Tre pezzi dall’ op. 78 per violoncello e pianoforte
Capriccio per pianoforte op. 24 n. 3
Pan and Echo per pianoforte op. 53a
Allegro in Re min per Trio

Domenica 5 dicembre - ore 17

FRANK BRIDGE TRIO
Roberto Mazzola, violino
Giulio Glavina, violoncello
Mariangela Marcone, pianoforte

W. A. Mozart: Sonata KV 301 in Sol magg. (vl. e pf.)
L. van Beethoven: Trio op. 11
F. Chopin: 2 Notturni (trascr. per vcl-pf e vl-pf)
A. Piazzolla: Otono porteño
A. Piazzolla: Inverno porteño
G. Gershwin: Medley (arr. S. Cabrera)

Domenica 12 dicembre - ore 17

FRANCO TRABUCCO
Pianoforte

Omaggio a Tchaikovsky
in occasione dell’uscita dell’Integrale pianistica incisa dal Maestro Trabucco per Dynamic (cofanetto di 7 cd)

Album per la gioventù op. 39
Le Stagioni, suite per pianoforte, op. 37a

Per l’occasione, un numero limitato di cofanetti dell’Integrale pianistica di Tchaikovsky, sarà offerto dal GPM a metà del prezzo di listino.

torna su

CONCERTO DEGLI AUGURI

Lunedì 27 dicembre 2010 - ore 21.30 - Kursaal del Kulm di Portofino Vetta
(alle ore 20 cena a buffet nel Ristorante Zeffirino, prenotazioni entro il 24/12)


ORCHESTRA SINFONICA MIHAIL JORA DI BACAU

FRANCESCO ATTARDI direttore
MARCO VINCENZI pianoforte solista

R. Schumann (1810-1856): Concerto per pianoforte e orchestra in La minore op. 54
G. Bizet (1838-1875): Ouverture da Carmen
J. Brahms (1833-1897): Danza Ungherese n. 5
P. I. Tchaikovsky (1849-1893): Valzer dei fiori da Schiaccianoci
C. Saint-Saëns (1836-1921): Introduzione e Rondò capriccioso (flauto solista Dorel Baicu)
J. Strauss figlio (1825-1899): Auf der Jagd! Polka, Pizzicato Polka, Sul bel Danubio blu
J. Strauss padre (1804-1849): Radetzki Marsch

torna su