TEATRO SAN GIUSEPPE

Sabato 10 giugno - ore 21

 

Duo Cassone – Borri

Gabriele Cassone, tromba

Ettore Borri, pianoforte

 

Programma

 

P. Ruggeri                                                Fantasia su “I Due Foscari” di G. Verdi, per Cornetto

(1801-1868)

A. Fumagalli                                             “Casta Diva” da “Norma” di Bellini, per pf. sola mano sinistra

(1828-1856)

A. Ponchielli                                             Fantasia su “ Traviata” per tromba e pianoforte

(1834-1886)

F. Liszt                                                      Parafrasi da concerto su “Rigoletto”, per pf. solo

(1811-1886)

J. B. Arban                                               Fantasia su “Nabucco”, per tromba e pianoforte

(1825-1889)

                                                                  Fantasia su “Un ballo in maschera”, per tromba e pianoforte

 

F. Liszt                                                      Reminiscenze da “Simon Boccanegra”, per pf. solo

(1811-1886)

J. B. Arban                                               Carnevale di Venezia, per tromba e pianoforte.

(1825-1889)

 

Gabriele Cassone - Diplomato in tromba e composizione, ha intrapreso una brillante carriera concertistica. Illustri direttori, tra i quali Sir J. Eliot Gardiner e T. Koopmann, lo hanno chiamato ad eseguire i brani barocchi più virtuosistici. Collabora stabilmente con il Giardino Armonico, l’Accademia Bizantina, il Concerto Italiano e con l’Ensemble Pian&Forte fondato insieme a A. Frigè, ha partecipato ai maggiori festivals europei. Nell’ambito della musica contemporanea ha eseguito in prima assoluta Kol-hod di L. Berio, diretto da P. Boulez con l’Ensemble Intercontemporaine e successivamente con l’orchestra Toscana e la London Sinfonietta. Come solista si è esibito nei maggiori teatri del mondo e ha partecipato a diversi Festivals di musica contemporanea. Ha inoltre eseguito la prima assoluta di High di I. Fedele, al Festival di Salisburgo e registrato per la Deutsche Grammophon la Sequenza X di L. Berio. Tiene corsi sulla prassi esecutiva della tromba nella musica contemporanea alla Scuola Civica di Milano, insegna presso il Conservatorio di Novara e tiene un corso di alta specializzazione al Conservatorio di Losanna. Ha tenuto seminari e corsi negli USA e in tutta Europa e viene chiamato sovente quale membro di giurie di concorsi internazionali.

 

Ettore Borri - Diplomato in pianoforte con il massimo dei voti sotto la guida di A. Mozzati e laureato con lode in Lettere U. C. di Milano, è attivo quale concertista, musicologo e didatta. Per 20 anni ha collaborato con G. Tintori al Museo Teatrale della Scala, realizzando storiche manifestazione nel Ridotto dei Palchi del Teatro alla Scala sia in veste di progettazione artistica, sia in veste di conferenziere e concertista. La sua attività concertistica si è svolta in campo internazionale presso istituzioni musicali quali Sala Nervi in Vaticano, Festival Des Nations Europèennes di Munster, Accademia Liszt di Budapest, dove è stato altresì invitato in qualità di docente a tenere Master Classes di Pianoforte. Per la “pregevole sensibilità musicale e versatilità” (G. Tintori), è invitato a partecipare a spettacoli che uniscono espressioni artistiche differenti (musica, poesia, teatro, danza) come il recente “Fuori non ci sono che ombre, e cadono” con L. Savignano, F. Nuti e A. Quasimodo (Teatro di Locarno, Piccolo teatro di Milano, etc.). Ha inciso opere pianistiche di Respighi, Donizetti, Field e Wagner per Duetto e per la Naxos. Scrittore, ha pubblicato volumi, saggi e voci enciclopediche presso editori quali Mazzotta, Bompiani, Fabbri e Vita e Pensiero. Ha curato la stesura del catalogo di manoscritti di A. Ponchielli di Cremona. Ha redatto il testo didattico “Musica Insieme” edito da Ghisetti e Corvi. Docente di pianoforte principale in Conservatorio dal 1995 è consulente didattico della Scuola Musicale di Milano, dal gennaio 2002 è direttore del Conservatorio Guido Cantelli” di Novara.