CHIESA MILLENARIA DI RUTA

Sabato 23 giugno – ore 21

 

“Russia a sei corde”

viaggio nel repertorio chitarristico russo

col vincitore del Concorso Ruggero Chiesa-Città di Camogli 2006

 

 

ARTYOM DERVOED

chitarra

 

Programma

 

 

N. Koshkin                                               Suite “The prince’s toys”

(1956)                                                        

 

S. Rudnev                                                Old lime tree

(1955)

 

V. Biktashev                                            Poem “Orpheus

 

 

S. Orekhov                                               Troika” variations

 (1935-1998)  

 

 

Artyom Dervoed  è nato a Rostov nel 1981. All’età di sei anni, ha iniziato a suonare la chitarra a sette corde; qualche anno più tardi è stato poi indirizzato allo studio della chitarra a sei corde dall’insegnante E. Svyatozarova di Mosca. Ha proseguito gli studi musicali presso la Scuola 84 di Mosca intitolata a Shalyapin nella classe di L. Reznik. Si è diplomato presso la Scuola per Giovani Talenti fondata da Alfred Shnitke e presso la Russian Gnessin Academy of Music nella classe di Nickolay Komolyatov. Nel 2005 ha terminato il quarto anno di master-class con Oscar Ghiglia all’Accademia Chigiana di Siena. Attualmente si sta specializzando sia presso la Gnessin Academy of Music sempre con Nickolay Komolyatov sia con Aniello Desiderio alla Koblenz Guitar Academy in Germania. Ha frequentato numerose masterclasses con maestri del calibro di Remi Boucher, Roland Dyens, Fabio Zanon, Alexei Zimakov.  Si è aggiudicato numerosi primi premi in importanti concorsi internazionali e, nel 2006 ha vinto il primo premio al prestigioso Concorso Internazionale “Pittaluga” di Alessandria e il secondo premio al Ruggero Chiesa -Città di Camogli.

Nel suo Paese Artyom Dervoed si è esibito in concerto nelle più importanti Sale tra le quali la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, la Sala Tchaikovsky, la Sala Rachmaninoff ed altre. Le sue esibizioni sono state trasmesse più volte dalle televisioni e dalle radio di numerosi Paesi. Si è esibito come solista e con numerose orchestre, effettuando tournées, oltre che in numerose città della Russia, negli Stati Uniti, in Francia, Italia, Germania, Ungheria, Lituania, Libano, Ucraina. Nel marzo del 2006 ha suonato con l’Orchestra “New Russia” di Yuri Bashmet al Primo Festival "I virtuosi internazionali della chitarra " presso la Sala Tchaikovsky di Mosca.