TERRAZZA ROSA

Martedi 25 luglio – ore 21.15

 

QUINTETTO SINESTESIA

Gregorio Tuninetti,  flauto - Paolino Tona, oboe

Francesco Defronzo, clarinetto-Paolo Dutto,fagotto

Fabrizio Villa, corno

 

 

 

Programma

 

 

F. Mendelssohn                              Le Ebridi overture da concerto

(1809-1847)                                       (trascrizione per quintetto di Fabrizio Villa)

 

J. Françaix                                       Quintette n. 1

(1912-1997)                                                    Andante tranquillo - Allegro assai

                                                                        Presto - Trio

                                                                        Tema con variazioni

                                                                        Tempo di marcia francese

 

 

-o-o-o-

 

 

 W.A. Mozart                                  Serenade in Do minore

(1756-1791)                                     (Trascrizione di M. Rechtman dall'originale per ottetto di fiati)

                                                                        Allegro

                                                                        Andante

                                                            Menuetto in canone

                                                                        Allegro

 

 

 

Costituito nel novembre 2004 da giovani musicisti accomunati dalla passione per la musica da camera, il Quintetto Sinestesia si propone, come il nome stesso indica, di fare della musica - e della smisurata gamma di colori propria di questa formazione – una metafora, un mezzo di comunicazione che sfrutta, tra i piani sensoriali, quello più recondito dell’animo umano, dove solo l’arte dei suoni, “la più astratta tra le arti”, ancor meglio della parola, o dell’immagine, riesce a colpire.

Orientati inizialmente verso il repertorio originale per quintetto di fiati, i cui capisaldi appartengono per lo più al secolo appena trascorso, i membri del “Sinestesia” lo hanno incrementato attraverso l’introduzione di trascrizioni dal repertorio sinfonico ed operistico

Dopo pochi mesi dalla sua nascita, il gruppo si è già imposto sulla scena musicale nazionale, ottenendo il primo premio assoluto al Concorso di Musica da Camera “G. Rospigliosi” ed il Premio Rovere d’Oro 2005.

 

Gregorio Tuninetti è nato a Torino nel 1985. Ha studiato con il M° Antonmario Semolini presso il  conservatorio della sua città, diplomandosi con il massimo dei voti non ancora quindicenne. Ha seguito i corsi di perfezionamento del M° Giampaolo Pretto e in flauto traversiere antico con Francesca Odling. Ha vinto numerosi concorsi internazionali; si è esibito in numerosi concerti sia come solista, sia in varie formazioni cameristiche e orchestrali, ottenendo consensi da parte di pubblico, critica e  importanti personalità musicali come Giuseppe Sinopoli, Jindrich Feld, Julius Baker.

Collabora regolarmente con l'Orchestra Giovanile del Piemonte ricoprendo il ruolo di primo flauto.

 

Paolino Tona, nato nel 1981, ha studiato presso l’Istituto Musicale Pareggiato “V. Bellini” di Caltanissetta sotto la giuda del M° Angelo Palmeri, conseguendo il diploma a 17 anni, con il massimo dei voti. Ha partecipato a Master Classes e Corsi di Alto Perfezionamento  tenuti dai Maestri H. Schellenberger, L. Vignali, D. Dini Ciacci, P. Grazia, T. Indermuhle. E’ stato membro dell’Orchestra Giovanile Italiana dal 2002 al 2004.

Ha partecipato a diversi Concorsi e Rassegne, risultando vincitore del primo premio al III Concorso Nazionale Città di Caccamo e del terzo premio al I Concorso Internazionale per Oboe “G. Ferlendis” di Adrara San Martino (BG), la cui commissione era presieduta da Hans Elhorst.

Conseguita la Laurea in Musicologia presso l’Università di Cremona, è iscritto al II anno del Corso di Laurea Specialistica presso la stessa  Facoltà.

 

Diplomatosi sotto la guida di L. Magistrelli presso il Conservatorio di Milano, Francesco Defronzo ha poi seguito i corsi di C. Giuffredi a Modena e di A. Carbonare a Fiesole, frequentando inoltre masterclasses con F. Meloni, R. Stoltzman, K. Leister.

Ha ottenuto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali, tra cui Prato, Grosseto, Cremona, Brindisi, Barletta, Fasano, sia come solista che in formazioni da camera.

Membro dell’orchestra Giovanile Italiana dal 2001 al 2003, ha collaborato con l’Orchestra della Toscana e con quella della Fondazione Toscanini di Parma.

 

Paolo Dutto è nato a Cuneo nel 1979. Ha studiato presso il Conservatorio della sua città diplomandosi brillantemente nel 2000 ed ha in seguito frequentato corsi di perfezionamento con R. Giaccaglia, M. Postinghel e P. Carlini.

Dal 2001 al 2003 è stato membro dell’Orchestra Giovanile Italiana. Collabora regolarmente con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, con la quale ha effettuato tournées in Italia ed in Europa ed inciso un CD, e ricopre stabilmente il ruolo di primo fagotto presso l'Orchestra Giovanile del Piemonte. Ha inoltre collaborato con l’Orchestra Nazionale della RAI di Torino.

 

Diplomatosi in Corno nel luglio 2000 presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Verdi” di Torino, Fabrizio Villa si è perfezionato sotto la guida del M° Natalino Ricciardo, del M° Luca Benucci e del M° Dale Clevenger.

E’ stato membro dell’Orchestra Giovanile Mondiale dell’UNICEF. Collabora con l’Orchestra Camerata Ducale di Torino, l’Orchestra Filarmonica di Torino e  con l’Orchestra da Camera di Padova e del Veneto.

Dal settembre 2004 frequenta regolarmente la classe di corno del M° Bruno Schneider presso il Conservatorio Superiore di Musica di Ginevra.