CHIESA MILLENARIA DI RUTA - CAMOGLI

Martedi 15 agosto – ore 21.15

 

“DODICISUONI”

DUO CHITARRISTICO

Federico Briasco – Alberto Montano

 

Programma

 

A. Piazzolla                                         Oblivion

(1921-1992)                                        Libertango

 

F. Briasco                                           Don Chisciotte

(1970)

S. Simons                                            All of me

(1896-1949)

O. Liebert                                           2 the night

(1959)

K. Dorham                                          Blue bossa

(1924-1972)

G. Gershwin                                       Lady, be good

(1898-1937)

F. Briasco                                           Fiesta

 

-o-o-o-

 

J. Mac Hugh                                      I can’t give you anything but love

(1895-1969)

H. Lobo                                               Tristeza

 

W. A. Mozart                                     Marcia alla turca

(1756-1791)

L. Bonfa’                                            Manhà do carnaval

(1922-2001)

C. Velazquez                                       Besame mucho

(1926-2005)

P. De Lucia                                         Entre dos aguas

(1947)

 

Federico Briasco, savonese, si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova sotto la guida del padre, Pino Briasco; in seguito si è perfezionato con il Maestro Guillermo Fierens (allievo prediletto del grande Andres Segovia).

Nel 1992 è stato selezionato dal Conservatorio  “Niccolò Paganini” per svolgere una tournèe in Algeria quale rappresentante dell’Italia in occasione delle “Manifestazioni del Mediterraneo”.

Vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali (tra i quali il “Pasquale Taraffo” di Genova e il “Michele Pittaluga” di Alessandria), tiene regolarmente attività concertistica sia in qualità di solista  sia  in formazioni da camera, con il Trio Arcadia,  in duo con il padre Pino Briasco, con la moglie, il mezzosoprano Roberta Gentile, e con il M° Alberto Montano, con il quale propone un repertorio più moderno che spazia dal jazz al flamenco. Nel settembre 2000 ha compiuto una tournèe in Borgogna (Francia), esibendosi nella prestigiosa “Sala della Chouette” di Digione e conseguendo ampio consenso di   critica e pubblico. Nel gennaio  2002 ha inaugurato la stagione di musica da camera del “Teatro della città di Nizza” (Francia).

Collabora attivamente con diverse associazioni musicali e culturali, in particolare con l’Associazione “Amici nuovo Carlo Felice” e l’associazione “Amici di Paganini”.

Ha inciso in qualità di solista un CD per la casa discografica Musicaurea e un secondo CD registrato dal vivo in occasione di un concerto tenuto presso il Teatro del Casinò di Sanremo.

E’ docente di  chitarra classica presso la Scuola media ad indirizzo musicale “Ollandini” di Alassio (SV).

Di lui il M° Alirio Diaz, in occasione di un suo concerto, ha scritto:è ormai padrone di un grande futuro artistico”.

 

Alberto Montano, genovese, inizia giovanissimo lo studio della chitarra classica sotto la guida del Maestro Carlo Palladino, chitarrista della cerchia di Andres Segovia e Narciso Yepes; successivamente ha approfondito gli studi di musica antica per liuto rinascimentale e barocco con il Maestro Walter Benvenuti. Si è diplomato a pieni voti presso il Conservatorio “Niccolò Paganini” di Genova, oltre a seguire corsi internazionali di perfezionamento musicale sotto la guida del Maestro Alirio Diaz. Successivamente ha seguito seminari e master classes, rivolte prevalentemente all’interpretazione, con i Maestri Eliot Fisk e Pino Briasco.

Parallelamente al suo percorso strumentale, ha svolto attività concertistica, eseguendo brani vocali sia come solista che in formazioni corali, prevalentemente di musica sacra.

Si è esibito come solista in numerosi recitals in Italia e all’estero, partecipando inoltre a programmi musicali presso la RAI di Genova, ottenendo sempre larghi consensi di pubblico e critica.

Il suo programma classico è eterogeneo, spaziando dalle musiche liutistiche rinascimentali a quelle contemporanee, soffermandosi sui caposcuola della musica ottocentesca oltre che sui Maestri spagnoli e sudamericani tra il XIX e XX secolo.

Oltre che come solista classico, si esibisce con il duo “DODICISUONI” con il Maestro Federico Briasco, con il quale propone un repertorio innovativo che spazia dal jazz al flamenco.

 

Il duo di chitarre “Dodicisuoni” nasce da due musicisti professionisti nel campo del concertismo classico con l’intenzione di presentare un repertorio che utilizzi un linguaggio musicale più moderno, e  che valorizzi soprattutto l’arte dell’improvvisazione.

Il duo propone perciò musiche di vari periodi, appositamente arrangiate, che integrando il repertorio classico per chitarra, spaziano dallo swing (Django Reinhardt) al repertorio latino, passando attraverso esecuzioni di bossanova brasiliani (Jobim, Bonfà), brani spagnoli di Paco de Lucia, dei Gipsy King, e di Carlos Santana.