TEATRO SAN GIUSEPPE - RUTA DI CAMOGLI

 

Domenica 16 marzo, ore 16.00

 

Duo Gardel

Gianluca Campi fisarmonica

Claudio Cozzani pianoforte

 

“Zingaresca”

(programma dedicato alla musica tzigana rivisitata da grandi compositori)

 

 

J. Brahms

Cinque danze ungheresi (n. 1, 2, 4, 5, 8) (J. Joachim)

 

J. Hubay

Hejre Kati – Scenes de la csarda op. 32 n. 4

 

P. De Sarasate

Zigeunerweisen op. 20 n. 1

 

-o-o-o-

 

S. Rachmaninoff

Danses tziganes (S. Dushkin)

 

J. Hubay

Hullámzó Balaton - Scenes de la csarda op. 33 n. 5

 

F. Liszt

Rapsodia ungherese n. 2

 

 

 

Nato a Genova nel 1976, Gianluca Campi ha iniziato a studiare fisarmonica a 11 anni, sotto la guida di Giorgio Bicchieri, e armonia, con Paolo Conti.

A 12 anni ha vinto il concorso internazionale di Vercelli per fisarmonica ed in seguito ha partecipato al campionato italiano, tenutosi a Genova, dove si è classificato nuovamente al 1° posto, riscuotendo enorme successo e le lodi di tutta la Giuria composta da valenti figure del campo musicale.

A 13 anni ha preso parte ancora al concorso internazionale di Vercelli, classificandosi al 1° posto e ricevendo i complimenti del grande Wolmer Beltrami, che lo definì un "enfant prodige" e il "Paganini della fisarmonica", sia per l'interpretazione che per l'amore dimostrato verso le musiche del virtuoso violinista. Infine, nell'anno 2000, in Portogallo, ha vinto il "trofeo mondiale Alcobaça".

Come solista si è esibito in vari teatri, tenendo concerti applauditissimi e riscuotendo ampi consensi sia da parte del pubblico che dalla critica.

Gianluca Campi spazia, nel suo repertorio, da Bach ad Albeniz, Adamo, Volpi, Rossini, Kaciaturiam, Schubert e, naturalmente, a Paganini, in una rilettura originale ed inedita tramite la fisarmonica.

Nei suoi concerti, ama inserire, oltre alla musica classica, tanghi argentini di Astor Piazzolla, danze ungheresi  ed alcuni suoi "collage" compositivi, riuscendo sempre a fondere con grande equilibrio tecnica e sensibilità interpretativa.

Gianluca Campi ha recentemento seguito corsi di perfezionamento ad Anagni (FR) con Jacques Mornet e Gianluca Pica. Attualmente, non solo si sta perfezionando alla APM Music Center, ma collabora con il gruppo da camera del conservatorio "Paganini" di Genova e, in qualità di docente, impartisce lezioni sia ad Alessandria che al Liceo Musicale "F. Cilea" di Savona.

 

Claudio Cozzani, nato a La Spezia, ha conseguito il diploma di Pianoforte presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova nel 1986. Formatosi alla scuola di maestri quali Roberto Cappello, Daniel Rivera e Franco Trabucco, ha seguito corsi di perfezionamento con Pier Narciso Masi, Piero Guarino, Alexander Lonquich ed all’Accademia Chigiana di Siena con Joaquin Achucarro. Inoltre ha compiuto studi di perfezionamento pianistico con il pianista polacco Marek Drewnowski. Premiato in vari concorsi pianistici, ha tenuto oltre 400 concerti in Italia ed all’estero, in sedi prestigiose e per importanti associazioni e festivals musicali. Oltre che come solista, ha suonato Concerti di Mozart, Beethoven e Chopin con diverse orchestre dell’Est europeo.

Il repertorio proposto nei concerti solistici è composto da ricercati programmi tematici (La Spiritualità da Bach a Liszt, Omaggio al Valzer, Dalla Spagna al Sudamerica, etc.), che contengono anche composizioni del passato di rara esecuzione.

Molto attivo anche in musica da camera, collabora frequentemente con la clarinettista svizzera Elisabeth Ganter e il violinista Nicolae Tudor (vincitore del Premio Paganini 1980); inoltre ha collaborato come pianista accompagnatore con importanti cantanti.

Dal 2005 insieme al fisarmonicista Gianluca Campi forma il Duo Gardel, duo che svolge intensa attività concertistica.

Svolge attività didattica dal 1991 ad oggi ininterrottamente come docente di pianoforte presso la Scuola Comunale di Musica “G. Pacini”di Pescia ed inoltre è docente dell’Accademia “A. Bianchi” di Sarzana. Membro Fondatore della Fondazione Musicale “J. Hofmann” di Varsavia e Presidente dell’Associazione Musicale “Il Pianoforte”di Sarzana, è spesso invitato come componente di commissione giudicatrice in vari concorsi musicali nazionali ed internazionali.