CENOBIO DEI DOGI – SALA MARE

Lunedì 24 aprile – ore 21

 

OMAGGIO A MOZART

Primo appuntamento mozartiano

Introduzione di Roberto Iovino

I Clarinetti di Mozart

 

QUARTETTO ITALIANO

DI CLARINETTI

 

Giovanni Lanzini,Carlo Franceschi,

Maurizio Morganti, Augusto Lanzini

clarinetti, corni di bassetto, clar.basso

 

Programma

 

W. A. Mozart                                           Divertimento Kv 439b, n° 3

(1756-1791)                                                      Allegro

                                                                        Menuetto

                                                                        Adagio

                                                                        Menuetto

                                                                        Rondo allegro assai

 

                                                                  Tre Arie  (dal Divertimento K.Anh.229b)

                                                                        "Voi che sapete" - Arietta da "Le Nozze di Figaro"

                                                                        "Non più andrai" - Aria da "Le Nozze di Figaro"

"Là ci darem la mano" - Duettino da  "Don Giovanni"

 

-o-o-o-

 

                                                                  Adagio in Fa magg.  Kv 580a

 

                                                                  Divertimento in Sib  Kv 439b, n°4

                                                                        Allegro

                                                                        Larghetto

                                                                        Menuetto

                                                                        Adagio

                                                                        Rondo allegro

 

Proposto dal quartetto sin dal 1988, il programma "I Clarinetti di Mozart" (musiche originali di Wolfgang Amadeus Mozart) rappresenta oramai un pezzo di storia del gruppo sia dal punto di vista di ricerca che strettamente strumentale (timbrica, amalgama, unità di intenti esecutivi). Rappresentato per le più prestigiose Accademie musicali europee, il programma comprende alcuni tra i più bei divertimenti per clarinetti e corno di bassetto ecomprende anche un simpatico arrangiamento da parte dell'autore stesso delle arie più significative da "Le Nozze di Figaro" e dal "Don Giovanni". Il programma include anche il raro Adagio in Fa magg. Kv 580°, dal quale una decina di anni dopo scaturiva l’idea nel compositore dello splendido tema dell’Ave Verum Corpus. Questo concerto, che inquadra splendidamente il clarinetto e la sua "famiglia" nella migliore tradizione classica europea, è stato interamente registrato da RAI Uno Tv nel 1989 (“Mozart a Todi”).

Il Quartetto Italiano di Clarinetti è stato fondato nel 1985 per promulgare e valorizzare il clarinetto e la sua "famiglia" nell'ambito della musica da camera ed ha acquisito, attraverso anni di studio e di appassionata ricerca, un ricco repertorio che spazia dal Classicismo fino alla musica contemporanea, con una particolare attenzione per i repertori etnici. Il gruppo si è esibito per prestigiose Associazioni, Rassegne e Festival di primaria importanza sia in Italia che in Svizzera, Francia, Germania  e nella ex Yugoslavia riportando ovunque ampi consensi di pubblico e di critica. Nel 1987 il Quartetto si è esibito alla presenza di S.S. Papa Giovanni Paolo II in Sala "P.L.Nervi" in Vaticano. Il gruppo ha altresì effettuato varie registrazioni televisive e radiofoniche per la RAI e per importanti network privati. Premiato a vari importanti concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera, ha vinto il Primo Premio Assoluto all'XI Concorso Internazionale "Città di Stresa" nel 1987. Nel 1994 è stato invitato (unico gruppo italiano) a rappresentare l'Italia al VI Incontro Europeo del Clarinetto, svoltosi a Pontarlier in Francia, ricevendo entusiastici consensi da parte del pubblico e dalla critica che gli hanno valso l'invito nel 1995 ad esibirsi presso il Conservatorio di Le Havre. Nel 1997 è stato invitato dalla Società dei Compositori Croati ad esibirsi al Festival Internazionale di Opatija (Croazia), dove ha eseguito in "prima assoluta" musiche di compositori italiani, create per l'occasione e dedicate al quartetto; il concerto è stato interamente registrato da Radio Zagabria e dalla televisione croata. Nel 2002 il gruppo ha rappresentato nuovamente l’Italia al X Incontro Europeo del Clarinetto ad Epinal in Francia.

Dal 2003 i membri del Quartetto tengono una master class per Quartetti di Clarinetti per l’Accademia Libera Natura e Cultura presso il castello di Querceto (PI).

Il Quartetto Italiano di Clarinetti ha inciso un Compact-Disc dedicato a Gershwin per l’etichetta Iktius e nel 2004 ha inciso presso la prestigiosa Radio della Svizzera Italiana un lavoro interamente dedicato alla “world music”, poi divenuto incisione discografica (“Tra Bianco e Nero”) per l’etichetta EMA Records.